Gino Sorbillo

Patron della Pizzeria Gino Sorbillo a Napoli

Che suo nonno ha messo al mondo 21 figli (il suo papà è il n.19) e che le sue pizzerie (arrivate anche a New York) si articolino in due format, ovvero Sorbillo per la pizza al forno e Zia Esterina per quella fritta, è cosa nota. Ma non tutti sanno che per mangiare una sua pizza si fa la coda dalle 11.30 del mattino. D'altra parte Gino Sorbillo è uno dei più ammirati volti della regina della tradizione gastronomica partenopea, tra i grandi ambasciatori di una pizza napoletana fatta a regola d'arte, la cui fama va oggi ben oltre i confini italiani. Tra le esperienze più significative, Gino annovera la collaborazione con gli chef Gennaro Esposito de La Torre del Saracino ed Ernesto Iaccarino del Ristorante Don Alfonso 1890, nonché la partecipazione a diversi programmi televisivi. Un talento fuori dal comune e capacità comunicative straordinarie, che lo hanno spinto ad aprire, nella casa che fu di sua zia Esterina, la “Casa della Pizza”, luogo di incontro tra l’anima popolare e quella colta della città, dedicato alla sua famiglia, alla pizza e ovviamente a Napoli.